Skip to content

Seneca (De Otio 3,5)

giugno 9, 2010

Hoc nempe ab homine exigitur, ut prosit hominibus, si fieri potest, multis, si minus, paucis, si minus, proximis, si minus, sibi.

Questo certamente si richiede ad un uomo, che sia utile agli uomini, se è possibile, a molti, se no a pochi, se no, ai più vicini, se no, a se stesso.

[trad. di G. Viansino]

E certamente questo viene chiesto ad un uomo: che sia utile agli uomini; se può, a molti, in misura minore, a pochi, altrimenti ai più vicini, almeno, a se stesso.

[trad. di AM]

[Seneca era tra i miei preferiti al liceo. Memorabile un’interrogazione in cui la prof mi chiese di parlare con libertà di tutto il programma di Latino dell’ultimo anno: mi soffermai soprattutto su di lui e in quell’occasione capii che non era poi così male studiare anche la letteratura latina.]

Annunci
3 commenti leave one →
  1. Teras permalink
    giugno 10, 2010 1:32 pm

    E, in ultima analisi, se non riesci nemmeno a essere utile a te stesso…vada per il suicidio =9

    • tardoromantico permalink*
      giugno 10, 2010 3:24 pm

      e d’altra parte, Seneca se necat. 😉

  2. Ele permalink
    giugno 14, 2010 7:40 am

    Me la ricordo questa versione di Seneca…ma io a scuola non l’avevo tradotta proprio così!! :p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: