Skip to content

Apuleio, Apologia XXI

maggio 10, 2011

Prorsus ad vivendum velut ad natandum is melior, qui onere liberior; sunt enim similiter etiam in ista vitae humanae tempestate levia sustentui, gravia demersui. Equidem didici ea re praecedere maxime deos hominibus, quod nulla re ad usum sui indigeant: igitur ex nobis cui quam minimis opus sit, eum esse deo similiorem.

Davvero, a vivere come a nuotare se la cava meglio chi è più libero dal peso; infatti, anche nella tempesta della vita umana, le cose leggere sostengono, quelle gravi ti affondano. Quanto a me, ho capito che gli dei sono superiori agli uomini soprattutto per il fatto che non hanno bisogno di nulla per sé: dunque, tra di noi chi avrà meno bisogni, sarà più simile al dio.

[trad. di AM]

[Queste parole fanno parte dell’orazione in sua difesa – Apologia – pronunciata da Apuleio attorno al 158 d.C. e probabilmente riveduta e redatta in seguito. Si tratta di parte dell’elogio alla povertà che costituisce uno dei mezzi retorici usati da Apuleio per difendersi dall’accusa di essersi voluto arricchire attraverso il matrimonio con una vedova; matrimonio, peraltro, ottenuto seducendo la donna con arti magiche. Al di là delle considerazione filologico-letterarie, fa bene, talvolta, rileggere questo tipo di sententiae che ci interrogano con serena severità sulla nostra condotta di vita. Quanti bisogni etero-indotti, quanta affannosa ricerca del superfluo, di qualcosa che possa riempire i granai vuoti della nostra intimità? Ecco che tornano attese le parole parole eterne dei classici: la tempesta della vita – che è incertezza, sconforto, solitudine, prova – ci costringe a liberarci dai gravi e inutili pesi: nell’essenzialità del poco, la ricchezza di un porto sicuro.]

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: