Skip to content

Aristofane, Le Rane (1054-55)

aprile 13, 2015

Dionysos_youth_Louvre_G138

«Ai bambini, infatti, è il maestro che insegna; ai giovani, invece, i poeti».

…Τοῖς μὲν γὰρ παιδαρίοισιν
ἐστὶ διδάσκαλος ὅστις φράζει, τοῖσιν δ’ ἡβῶσι ποηταί.

Al di là delle considerazioni di carattere storico-critico, questi versi tanto dicono sulle due categorie. I giovani, sentinelle di bellezza, cercatori di vita, incontrano nei versi specchi di parole: riflettono.

[Oggetto di questa commedia è la discesa nell’Ade di Dioniso per riportare in vita il poeta Euripide ma, dopo avere assistito ad un agone tra lui ed Eschilo, sceglie di riportare in vita il secondo.]

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: